Benitez presentato ufficialmente: “Questo è più di un club. Napoli è passione”

Qualcosa come 3200 trasmittenti tv al centro tecnico di Castel Volturno per assistere alla presentazione ufficiale di Rafael Benitez al Napoli. Dichiarazioni d’amore alla piazza, tanto affetto anche per i tifosi che hanno fatto subito sentire il loro calore al neo-tecnico spagnolo. “La prima sensazione è che fa un pò caldo, visto che vengo dall’Inghilterra – dice per rompere il ghiaccio – Tutti parlano benissimo di Napoli. Vengo per allenare una squadra forte, che ha fatto bene e speriamo continui a farlo. Il Napoli è diverso dall’Inter, se ho fatto questa scelta è perché c’è un progetto di crescita – continua Benitez – Dal primo giorno De Laurentiis mi ha detto che non ci sono obiettivi specifici, ma vogliamo provare ad andare ogni anno in Champions. Non dobbiamo avere paura di nessuno perché abbiamo una città dietro di noi”. Argomento scottante e che va ovviamente trattato è il caso Matador, che Benitez ha così commentato: “Ho parlato con lui, siamo in contatto, ma non abbiamo discusso del suo futuro perché è concentrato sulla nazionale. E’ logico che si parli di lui in Inghilterra come in Spagna perché è un giocatore fortissimo, saremo contenti se resterà con noi. Speriamo di vederlo qui, se debbo parlargli ancora e lo farò con piacere”. L’intervento di De Laurentiis poi sugli altri possibili innesti: “Per quanto riguarda gli altri innesti, stiamo verificando le possibilità con Benitez. Mertens, comunque, è vicino:  appena chiuderemo la trattativa lo annunceremo. Chiusura dedicata poi ad uno degli obiettivi del prossimo decennio: “Ristrutturare il San Paolo è decisivo per la nostra crescita del futuro. Non possiamo trascendere da questo aspetto”.

Circa redazione

Riprova

Serie A, si esibiscono le grandi nel ricordo di Pablito.

Giornata spettacolare in Serie A, tanti gol, Roma ed Atalanta da urlo. Settimana di lutto …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com