Conte alla Camera per Question Time su pandemia e recessione

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato alla Camera in occasione del Question Time. Il premier ha risposto alle interrogazioni su pagamenti elettronici, abbassamento del tetto del contante e taglio dell’Iva, questione quest’ultima sollevata dalla Lega e da Forza Italia.

“La pandemia ha determinato una recessione senza precedenti. Tra gli strumenti per rilanciare la crescita vi è senz’altro il decreto semplificazioni, che ritengo indispensabile per modernizzare l’Italia e far correre tutto il Paese. Ed è per questo che in queste ore ci stiamo confrontando in maniera costruttiva per trovare una soluzione”, ha dichiarato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in occasione del Question Time.

Conte ha risposto anche ad una interrogazione sul settore siderurgico, messo in crisi dall’emergenza coronavirus. “Il settore siderurgico costituisce un settore imprescindibile, lo consideriamo fortemente strategico. L’obiettivo del governo è creare un piano strategico  con la consapevolezza che sono necessari elementi di protezione. Crediamo che questo settore debba orientarsi verso la transizione energetica per non rimanere indietro. Arcelor Mittal ha fatto sapere che con la pandemia le misure del governo hanno portato alla riduzione produttiva. Al momento sono in corso trattative”.

Il Presidente del Consiglio ha parlato del taglio selettivo dell’Iva e dell’adozione del Mes facendo sapere che per quanto riguarda l’Iva ci sono valutazioni in corso nella maggioranza di governo. “Questo governo sta lavorando ad una ampia riforma della tassazione diretta e indiretta che non si può attuare in pochi giorni o in poche settimane. L’obiettivo è ridurre la pressione fiscale sui ceti medi e sulle famiglie con figli. Nei momenti di confronto a Villa Pamphili sono emersi diversi spunti di riflessione. In molti hanno condiviso la scelta di rivedere il cuneo fiscale. Tra le proposte è stata avanzata anche quella del taglio dell’IVA. Sull’Iva il governo ha concordato che è una ipotesi da valutare. Non sono state prese decisioni, ci sono diversi elementi da valutare. Ricordo che non ci sono collegamenti tra le spese del Mes e le scelte riguardanti la spesa pubblica e la modalità di tassazione”.

Anche FI ha chiesto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte chiarimenti sul taglio dell’Iva. “Il governo è al lavoro per rendere il sistema fiscale più equo e semplice. L’obiettivo è far pagare a tutti le tasse così da pagare meno tutti quanti. Io non ho annunciato nulla ma ho detto che durante gli incontri si è valutata anche la possibilità del taglio dell’Iva e confermo che ci stiamo lavorando. Un’ipotesi potrebbe essere quella di un meccanismo incentivante per i pagamenti digitali”.

Conte ha risposto anche ad una interrogazione relativa al piano europeo e alla trattativa internazionale sul Recovery fund. “Il governo sta conducendo una attività diplomatica per garantire una risposta europea adeguata alla crisi. La Commissione europea ha proposto un quadro finanziario pluriennale per il periodo 2021-2027 con un fondo per la ripresa da 750 miliardi. Tale fondo è necessario per preservare beni essenziali europei. Da parte italiana resta l’obiettivo di una intesa rapida che non dovrà discostarsi dalla proposta della Commissione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com