Corecom Campania, Falco: Ok misure anti-crisi della Regione

Il massimo rappresentante del Comitato regionale per le Comunicazioni: sì al Piano del governatore Vincenzo De Luca. Lucarelli, presidente Ordine Giornalisti: ”Risorse aggiuntive, importante contributo in un momento di grande difficoltà”

Domenico Falco, presidente del Corecom Campania, a favore del Piano contro la crisi economica presentato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca che prevede uno stanziamento di 604 milioni di euro.

“È una vera e propria boccata d’ossigeno anche per le microimprese dell’editoria campana e per centinaia di operatori della comunicazione che erano stati lasciati fuori dalle misure governative del decreto ‘Cura Italia’ e che adesso potranno usufruire dei contributi regionali” – ha detto Falco in merito alla presentazione delle direttive strategiche socio-economiche anti-crisi messe in campo dalla Regione Campania.

Il massimo esponente Corecom Campania e vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti, ha quindi espresso “grande soddisfazione per le misure economiche adottate che rendono giustizia anche a un comparto già duramente messo alla prova dalle recente crisi per l’editoria e che rischiava, dopo l’emergenza del nuovo Coronavirus, di restare definitivamente al tappeto”.

“Ringrazio il presidente De Luca per aver accolto le istanze presentate a tutela del ruolo di una informazione libera e democratica che, anche in un periodo di estrema difficoltà come quello che stiamo vivendo, sta svolgendo il proprio compito in Campania con sacrifico e professionalità” – ha concluso il primo esponente del Comitato regionale per le Comunicazioni.

Parere favorevole anche da parte del presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, che agganciandosi al discorso del collega, ha sottolineato con incisività la valenza di questa “misura aggiuntiva rispetto al ‘Cura Italia’”

Essa “rappresenta un importante contributo in un momento di grande difficoltà che vede i giornalisti al lavoro tra grandi sacrifici per informare il Paese attimo dopo attimo” – ha dichiarato Lucarelli, evidenziando il ruolo fondamentale svolto dai rappresentanti dei mass media, più che mai impegnati in questa emergenza a tutela del diritto/dovere di divulgare al largo pubblico gli accadimenti che si susseguono a ritmo serrato e i provvedimenti a tutela della salute, bene collettivo primario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com