Brasile, Bolsonaro: “Mio figlio ambasciatore non è nepotismo”

La difesa del presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha dichiarato alla giustizia federale che la nomina di suo figlio, il deputato Eduardo Bolsonaro, come ambasciatore a Washington, “non costituisce nepotismo”. La probabile indicazione del nome di Eduardo Bolsonaro dovra’ ancora essere approvata dal Senato, la cui Consulta legislativa ieri ha invece sostenuto che la manovra del capo dello Stato configurerebbe un caso di nepotismo non ammesso dalla legge, ricorda il quotidiano O Globo.

Contro la nomina di Eduardo Bolsonaro e’ stata presentata una mozione dal deputato di opposizione Jorge Solla. Il presidente della Repubblica, rappresentato dall’Avvocatura dello Stato, ha a sua volta chiesto il rigetto della mozione, sostenendo che l’incarico di ambasciatore ha “natura politica” e non puo’ dunque inquadrarsi nei casi gia’ respinti in passato dalla Corte suprema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com