Assalto alla Cgil di Roma, Cassazione dispone appello bis per 9 imputati

La Cassazione ha disposto un nuovo processo di appello per nove imputati che avevano scelto il rito abbreviato, coinvolti nell’assalto alla sede della Cgil avvenuto a Roma il 9 ottobre del 2021 a margine di una manifestazione indetta per protestare contro il Green Pass. L’annullamento è stato determinato da carenze di motivazione di entrambe le sentenze, “in ordine alla ricostruzione dei fatti sotto il profilo del turbamento dell’ordine pubblico, oggetto giuridico della fattispecie”, spiega una nota della Cassazione. Tra gli imputati figurano Fabio Corradetti, figlio della compagna di Giuliano Castellino, Massimiliano Ursino, Mirko Passerini e Claudio Toia, appartenente a un gruppo ultras juventino e considerato dagli inquirenti vicino al movimento di estrema destra Forza Nuova.

Circa redazione

Riprova

Oltre 15 milioni nel 2023 alle vittime di racket e usura

E’ stata pubblicata la relazione annuale del commissario straordinario per il coordinamento delle iniziative antiracket …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com