Il governatore della Puglia Michele Emiliano al termine della riunione al Nazareno con i governatori dem, Roma, 02 luglio 2015. ANSA/ ANGELO CARCONI

Regione Puglia e il ‘rimpasto’  della  giunta Emiliano

Alla Regione Puglia proseguono le dimissioni dei membri della giunta.  Ad annunciare il passo indietro, due giorni fa,  è stato Rocco Palese, assessore alla Sanità. E’ il quinto funzionario a lasciare l’incarico per favorire il rimpasto di giunta chiesto dalla segretaria del Partito democratico Elly Schlein al governatore Michele Emiliano.

Il Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano non si è perso d’animo dinanzi agli scandali che stanno agitando il suo entourage e la città di Bari ed ha dato vita al tanto atteso rimpasto di Giunta. Seguendo le direttive della Segretaria del Pd Elly Schlein ha provveduto a smontare la vecchia compagine di governo regionale e a rimontarne una che definire ‘nuova’ è un azzardo ma che porta inevitabilmente elementi di differenza rispetto al passato. Fuori l’assessore alla Sanità Rocco Palese e l’assessora all’ Ambiente Anna Grazia Maraschio. Si era già messa da parte l’assessora ai trasporti, Anita Maurodinoia toccata dalle vicende giudiziarie del compagno. Liberi tre posti, ecco dunque tre new entries. La salentina Viviana Matrangola, figlia dell’ indimenticata Renata Fonte, diventa assessora alla legalità e alla cultura. Serena Triggiani, presente nel cda di Arpal, ottiene la delega all’ Ambiente. Debora Ciliento, bocciana, consigliere regionale del Pd, prende la delega ai trasporti.

La delega alla Sanità rimane invece ad interim al presidente Michele Emiliano anche se sono in molti a pensare che proprio quella delega servirà come esca per richiamare in maggioranza il M5S.

“Considerata l’attuale situazione politica ho ritenuto opportuno formalizzare le mie dimissioni da assessore, anche nella speranza che questo possa favorire una più rapida soluzione che consenta al Governo regionale di riprendere e continuare a lavorare per il bene dei cittadini pugliesi. Considerata l’attuale situazione politica ho ritenuto opportuno formalizzare le mie dimissioni da assessore, anche nella speranza che questo possa favorire una più rapida soluzione che consenta al Governo regionale di riprendere e continuare a lavorare per il bene dei cittadini pugliesi’, ha detto Palese,  ringraziando Emiliano ‘per la fiducia mai venuta meno nei miei confronti. Il mio apporto a questo Governo regionale è sempre stato di carattere esclusivamente tecnico, non certo politico, ma proprio perché comprendo la difficoltà dell’attuale situazione politica, con lo stesso spirito di servizio con cui accettai di entrare in Giunta, ho rassegnato le dimissioni. Mi auguro, e sono certo, che il Presidente Emiliano saprà assumere le scelte migliori per continuare su questa strada non solo in campo sanitario e sempre avendo come unico obiettivo il bene dei pugliesi’.

Secondo quanto riporta la Gazzetta del Mezzogiorno,  Emiliano avrebbe chiesto anche all’altro assessore tecnico, la titolare dell’Ambiente, Anna Grazia Maraschio, di fare un passo indietro per far spazio ai nuovi arrivi.

Gli ‘alti profili’ contattati da Emiliano risposto tutti picche.

Il Governatore ha firmato le seguenti nomine assessorili: a Serena Triggiani la delega all’Ambiente, Ciclo rifiuti e bonifiche, Vigilanza Ambientale, Parchi, Rischio industriale, Politiche abitative, Crisi industriali e Politiche di genere; a Viviana Matrangola la delega a Cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Legalità e Antimafia sociale; a Debora Ciliento la delega ai Trasporti e Mobilità sostenibile.

Circa Redazione

Riprova

Marco Travaglio sul ‘vittimismo’ dell’ottantenne Bruno Vespa che, ‘non era di sinistra’, e non ha avuto ‘carriera agevole’

‘Non lo si può chiamare rimpianto perché mi è andata benissimo. Ma sono convinto che, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com