Thailandia, lʼincubo è finito: salvi i 12 ragazzi e il loro allenatore

L’incubo è finito. I dodici ragazzi e l’allenatore, rimasti intrappolati per più di due settimane nella grotta di Tham Luang sono tutti in salvo. Oggi i soccorritori hanno recuperato gli ultimi 4 baby calciatori ed il loro allenatore. La conferma arriva dal team Navy Seal che in un post sottolinea come tutto il gruppo sia al sicuro. “E’ stata portata a termine una straordinaria e ardua operazione di salvataggio che ha affascinato il mondo”, si legge in un post pubblicato su facebook.

L’ultimo a lasciare la grotta è stato l’allenatore, poco prima di lui gli ultimi 4 baby calciatori fatti uscire oggi. L’operazione potrà dirsi effettivamente conclusa solo quando usciranno dalla grotta il medico e altri tre soccorritori che sono rimasti nella caverna con i ragazzi. I bambini e l’allenatore sono stati immediatamente trasportati in ospedale per essere curati.

Gli otto ragazzi salvati ieri dalla grotta allagata nel nord della Thailandia sono di “buon umore” e hanno un sistema immunitario forte perché sono calciatori, hanno fatto sapere oggi le autorità sanitarie. Jesada Chokdumrongsuk, vicedirettore generale del ministero della Sanità pubblica, ha detto che i primi quattro ragazzi salvati, di età compresa tra 12 e 16 anni, sono già in grado di nutrirsi normalmente. Due hanno una probabile infezione polmonare, ma tutti e otto sono generalmente “sani e sorridenti”, ha detto. “I bambini sono calciatori, quindi hanno un sistema immunitario alto”, ha detto Jesada. “Tutti sono di buon umore e sono felici di uscire, ma ci sarà uno psichiatra per valutarli”. Ci potrebbero essere almeno sette giorni prima che possano essere dimessi dall’ospedale, ha detto Jesada in una conferenza stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com