Operazione ‘Via della Seta’: indagate 58 persone per frode fiscale e traffico illecito di rifiuti

Una maxi operazione della Guardia di Finanza di Pordenone, che interessa diverse regioni italiane, ha portato alla luce una frode fiscale di 300 milioni di euro e il trasferimento in Cina di 150 milioni.

Le fiamme gialle stanno continuando ad eseguire arresti e perquisizioni in diverse regioni italiane su  delega della Procura della Repubblica- Direzione Distrettuale Antimafia di Trieste. Al momento risulterebbero 58 le persone indagate.

Le indagini hanno consentito di ricostruire un ingente traffico di di materiali ferrosi e non (rame, ottone, alluminio) normativamente inquadrabili, ai sensi dei decreti legislativi n. 152/2006 e 21/2018, nella categoria dei “rifiuti metallici non pericolosi” nel periodo tra il 2013 e il 2021, pari a circa 150.000 tonnellate, compiuto aggirando gli obblighi di tracciatura vigenti.

Piera Toppi

Circa redazione

Riprova

Migranti: nel 2021 riconosciuto titolo di studio a oltre 900 rifugiati

Sono oltre 900 i rifugiati che l’anno scorso sono stati integrati nel nostro Paese tramite …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com