Mafia: 14 arresti, nel Clan Assinnata.

Sono 14 le persone arrestate, ritenute appartenenti al clan ‘Assinnata’ di Paternò affiliata alla famiglia dei ‘Santapaola’, nella provincia catanese. L’inchiesta è scattata grazie alla denuncia di un imprenditore, che si era visto recapitare una tanica di benzina ed un accendino.

Oltre cento carabinieri ed un elicottero assieme al Nucleo Cinofili hanno messo a segno l’operazione ‘The End’. L’inchiesta dei carabinieri del Comando provinciale di Catania, diretta dal colonello Francesco Gargaro e della Compagnia di Paternò guidata dal Capitano Lorenzo Provenzano. I militari dell’Arma hanno eseguito un provvedimento restrittivo emesso dal Gip di Catania, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia.

I reati presunti, a vario titolo, sono associazione mafiosa estorsione e traffico di droga. Tra i destinatari del provvedimento, anche il padre del ragazzo al quale il 3 dicembre 2015, durante i festeggiamenti di Santa Barbara, protettrice di Paternò, alcuni portatori dei cerei votivi fecero ‘l’inchino reverenziale’.

L’indagine ha consentito di ricostruire le dinamiche delle attività criminali e le modalità di gestione dei proventi illeciti, definirne la ramificazione della struttura, le posizioni di vertice, ruoli degli affiliati, nonché captare gli affari nel settore estorsivo.

I destinatari dell’ordinanza in carcere: Salvatore Assinnata, di 43 anni, Andrea Di Fazio, di 28 (il provvedimento prevede gli arresti domiciliari), Angelo Di Fazio, di 25, Giuseppe Fioretto, di 34, Giuseppe Fusto, di 49, Andrea Giacoponello, di 43, e Giuseppe Parenti, di 33. I carabinieri hanno invece arrestato: Benedetto Beato, di 33 anni, Daniele Beato, di 30, Mario Leonardi, di 33, Salvatore Mannino, di 29, Rosario Oliveri, di 28, Maria Cinzia Pellegriti, di 43, e Luca Vespucci, di 32.

 

Emilia Napolitano

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com