Berlusconi. “L’opposizione critica la manovra per far cadere il governo”

“Sulla manovra sono tranquillo. Andrà domani alla Camera con il voto di fiducia. Il risultato sarà di saldi superiori a quelli concordati con la Bce”. Da Bruxelles Silvio Berlusconi rassicura il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e attacca il gioco a massacro dell’opposizione. “Queste dichiarazioni dell’opposizione differenti dai fatti e dalla verità ci costringono a rassicurare le istituzioni europee sui contenuti della manovra e sulle previsioni che noi facciamo”, ha sottolineato il premier. “Critica la manovra con l’unico desiderio di dare una spallata al governo senza capire che darebbe una spallata all’Italia e con la chiara intenzione di rovinare l’immagine del presidente del Consiglio ma così invece rovina l’Italia”. “Questo è un paradosso – afferma il premier – perché l’opposizione pur condividendo con la maggioranza la volontà di un pareggio di bilancio nel 2013 e dell’obbligo in Costituzione dell’azzeramento del deficit, critica la manovra con l’unico desiderio di dare una spallata al governo”. Poi parla dei numeri del provvedimento economico confermando che il provvedimento votato domani darà saldi superiori a quelli concordati con la Bce. Si tratta di ”una manovra per 54 miliardi. Il voto rappresenta un segnale importante, perché i saldi di finanza pubblica sono stati migliorati nel passaggio parlamentare. Non c’è stata nessuna retromarcia nel percorso di approvazione. In tre giorni e mezzo abbiamo formulato una manovra per 5 punti di Pil e abbiamo raccolto le suggestioni di tutti, anche da parte del Pd”, spiega Berlusconi nel corso delle dichiarazioni al termine dell’incontro con Van Rompuy. Conferma al presidente del Consiglio europeo che l’Italia terrà fede agli impegni presi e raggiungerà il pareggio di bilancio nel 2013 e ribadisce che “l’euro è la nostra moneta, è un compito di tutti noi difenderlo, perché è sulla moneta unica che si sta costruendo un processo di unificazione che va oltre l’Europa”. Il premier Silvio Berlusconi ha anche detto che  “se l’Europa decidesse di dare indicazioni a riguardo i governi sarebbero felici di aumentare l’aumento dell’età per andare in pensione perché obbligati, mentre ora sono in grandi difficoltà perché se aumentano l’età perdono voti”. Il presidente stabile della Ue, Herman van Rompuy, si è felicitato con il premier “per il pacchetto ambizioso che ha l’obiettivo di arrivare al pareggio nel2013”e per le modifiche costituzionali per inserire “la regola d’oro del pareggio di bilancio”. Il voto sulla manovra a Montecitorio è previsto per domani sera e, come annunciato dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Elio Vito, il governo ha posto alla Camera la questione di fiducia sul provvedimento economico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com