Per le vacanze viisti aboliti per turisti, russi, azeri, ex sovietici, kazaki, ucraini

La Croazia, per le vacanze  dell’estate prossima, ha abolito i visti per i cittadini di Azerbaijan, Kazakistan, Russia, ed Ucraina in. E’ la decisione annunciata dal governo di Zagabria come incentivo al turismo, che sarà in vigore dal primo aprile al 31 ottobre 2012. I cittadini dei suddetti Paesi, potranno dunque recarsi nel Paese balcanico senza alcun visto, potendovi soggiornare fino ad un massimo di trenta giorni consecutivi, entro i sei mesi successivi alla data di ingresso. Per i cittadini azeri che viaggiano via terra, sono inoltre previsti visti, anche collettivi, per i Paesi di transito. Il turismo nelle coste ed isole adriatiche della Croazia, genera tra il 15 ed il 20% del Pil, che le istituzioni internazionali stimano in recessione dell’1,0% nel 2012. Nel 2011, il numero dei turisti è cresciuto dell’8% su base annua, con 9,9 milioni di visitatori stranieri – 1,1 dei quali italiani – principalmente in arrivo dall’Ue. L’attuale crisi dell’Eurozona fa pertanto temere un rallentamento nel 2012 e induce ad aprire a nuovi mercati. Questa, peraltro, è l’ultima estate utile per incentivi turistici legati alla politica dei visti: da luglio 2013, in quanto 28mo Stato membro, Zagabria dovrà condividerla con gli altri 27 Paesi Ue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com