Tendenza Meteo: prima decade di agosto tra BREAK TEMPORALESCHI e CALDO AFRICANO

Dopo il transito della perturbazione che domenica avrà portato forte maltempo al Nord e una certa instabilità anche al Sud, sull’Europa centrale rimarrà attivo un teso flusso di correnti umide ed instabili mediamente sudoccidentali che influenzerà il tempo fin sulle nostre regioni settentrionali con una spiccata variabilità e nuovi rovesci o temporali soprattutto nel pomeriggio su Alpi, est Liguria, Lombardia e Nordest. Salvo un po’ di variabilità sulle regioni centrali andrà meglio sul resto d’Italia, con le temperature che inizieranno a ridimensionarsi anche al Centro e su parte del Sud per l’ingresso di correnti dai quadranti settentrionali. Rimarranno condizioni di caldo intenso ancora in Sicilia e sul tacco dello Stivale con possibili picchi superiori a 40°C sul Catanese interno, Cosentino e Materano, ma sulle altre regioni meridionali si perderanno alcuni gradi.

TENDENZA FINO A META’ SETTIMANA. Inseriti nel flusso da sudovest nuovi passaggi temporaleschi sembrerebbero intenzionati a raggiungere le regioni settentrionali fino a metà settimana, con fenomeni in transito da ovest ad est, localmente intensi tra Alpi e alta Val Padana. Poche conseguenze invece al Centro-Sud con caldo intenso soprattutto in Sicilia, dove i 40°C potranno essere ancora una realtà.

TENDENZA SUCCESSIVA. Salvo brevi pause anche la seconda parte della settimana sembra insidiata dall’arrivo di altri impulsi temporaleschi che potrebbero coinvolgere non solo il Nord Italia ma anche parte delle regioni centrali, con altri rovesci e temporali a ridosso del prossimo weekend. Ancora una volta non verrebbe coinvolto il Sud, dove il tempo si manterrebbe più stabile e il clima sempre infuocato in Sicilia. Per una maggiore stabilizzazione del tempo si dovrebbe attendere la fine della prima decade di agosto, quando l’anticiclone potrebbe cercare di abbracciare gli stati centro-meridionali del Continente.

Circa Redazione

Riprova

Migranti: nel 2021 riconosciuto titolo di studio a oltre 900 rifugiati

Sono oltre 900 i rifugiati che l’anno scorso sono stati integrati nel nostro Paese tramite …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com