Il decreto Rilancio passa alla Camera

Il decreto Rilancio arriva alla Camera per la discussione generale. Le previsioni della vigilia sono che la maggioranza di governo possa porre la fiducia sul testo del provvedimento per stringere i tempi sulla votazione e il successivo passaggio al Senato che precede la conversione in legge.

Previsioni confermate dai fatti. Il testo passa a Montecitorio con 278 voti favorevoli, 187 contrari ed un astenuto.

Al termine della prima giornata di lavori alla Camera il dl Rilancio si riavviava verso la Commissione per alcuni dubbi sulle coperture. Stando a quanto riferito  i dubbi sarebbero stati legati alla sospensione dei mutui e il Sud.

Come previsto, la maggioranza ha posto la fiducia sul decreto, così da abbreviare i tempi procedendo alla votazione sul pacchetto del decreto. La Camera ha confermato la fiducia con 318 voti a favore, 231 contrari e 2 astenuti. Strada in discesa quindi per il passaggio a Montecitorio, dove la maggioranza non ha problemi di numeri.

Il testo passa a Montecitorio con 278 voti favorevoli, 187 contrari ed un astenuto. Il testo passa al Senato per la seconda votazione che, in caso approvazione, precede la conversione del testo in legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com