Fisco: proprietaria di uno yacht lussuoso ma non paga tasse

La Guardia di Finanza del capoluogo pugliese, è alle prese con un’operazione chiamata “Sailing Money”, per il controllo delle imbarcazioni da diporto di particolare pregio all’ormeggio e per la verifica della congruità contributiva dei proprietari contro evasione o elusione fiscale. Durante i controlli, c’era uno yacht a motore del valore di 1,2 milioni di euro intestato ad una signora sconosciuta al fisco, che non risulta aver presentato dichiarazione dei redditi, e uno yacht a motore del valore di 310 mila euro nella disponibilità di una persona che non risulta aver presentato dichiarazioni e che versa un leasing di 50 mila euro l’anno.  Le imbarcazioni controllate in vari porti della regione, sono 963 imbarcazioni, tra le quali 755 yacht oltre i 10 m. Sono 286 le posizioni di ‘potenziale interesse’.
Si tratta di persone che dichiarano redditi apparentemente non coerenti con il valore dell’imbarcazione posseduta o dei canoni di leasing versati per l’acquisto, oppure di società con oggetto sociale non inerente alla gestione di imbarcazioni utilizzate per il diporto. Le varie situazioni emerse nei controlli saranno ora oggetto di approfondimento dei competenti Comandi provinciali della GdF per ricercare ulteriori elementi di rilievo fiscale e reddituale e verificarne la corrispondenza e la congruità rispetto alla effettiva capacità contributiva ed al tenore di vita manifestato, documentati anche dal possesso delle imbarcazioni di particolare pregio.

Circa redazione

Riprova

Firenze: Gdf blocca crediti Iva per 58 milioni

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Firenze e i funzionari del …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com