Il presidente del gruppo Fnm Andrea Gibelli posa per una foto davanti al modello del nuovo treno Hitachi esposto in piazza Cadorna in occasione della presentazione da parte di Ferrovie Nord, Milano, 17 aprile 2019. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Trasporti: Gibelli (Fnm), mobilità deve cambiare ‘scala’

Cambiare il livello di “scala” reinterpretando il territorio: passa da qui il nuovo modo di vivere i trasporti secondo il presidente di Fnm Andrea Gibelli.
L’argomento è stato al centro dell’incontro digitale “Il futuro della mobilità” organizzato dal Corriere della Sera sui temi della rigenerazione urbana, dell’intermodalità e delle tecnologie digitali.

Per Gibelli i “vecchi paradigmi” di natura amministrativa “dal punto di vista trasportistico non hanno più nessun significato. L’idea di città metropolitana non è più la scala adeguata, la ‘megacity’ è la scala della Lombardia”. “Il nostro modello – ha aggiunto il manager – è permettere alla persone di vivere nei piccoli e medi centri ma, grazie alle infrastrutture e alla tecnologia, potersi spostare rapidamente”, tenendo Milano, Bergamo e Brescia come “grandi centri di aggregazione territoriale”.
Il 2020, ha rimarcato Gibelli, “segna l’inizio delle consegne dei nuovi treni a Fnm che verranno destinati a Trenord. Da qui al 2025 ci sarà la consegna di 176 treni nuovi di ultima generazione, più 14 treni a idrogeno. Un investimento complessivo che vale più di due miliardi di euro”.

Circa Redazione

Riprova

Moretta (Commercialisti): “Nuovi modelli organizzativi per prevenire infiltrazioni”

Visone (DDA Napoli): “Società sportive abbiano figure di riferimento contro reati fiscali  “L’applicazione della legge …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com