Quirinale e Damiano: ‘Non bruciare Draghi né a Chigi, né a Colle’

Non vorrei bruciare la figura di Draghi né come presidente del Consiglio né come possibile candidato alla presidenza della Repubblica”,  dice Cesare Damiano:  “Vedo nelle ultime settimane un indebolimento dell’azione di governo, che può portare a una sorta di paralisi, in un momento in cui dovremmo avere più forza, perché la crisi non è finita. Per la presidenza della Repubblica ci sono le cosiddette candidature oggettive che hanno le caratteristiche, Draghi è una di queste. Ovviamente noi per fatto tattico e strategico non dobbiamo fare proposte di nomi: non proporre Draghi, non escludere Draghi.  Le candidature della destra oggi non sono nell’interesse del Paese, bene quel che ha detto Enrico Letta su un presidente super partes e su un patto di legislatura”. 

i

Circa Redazione

Riprova

GRANDE SUCCESSO E PARATA DI OSPITE IN CAMPIDOGLIO PER DONNE D’AMORE

In Campidoglio (Sala della Protomoteca) a  Roma, si è tenuto il Premio “Donne D’Amore”, organizzato …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com