Russia. 5 giovani uccisi da una slavina

Il Ministro dell’Emergenza russo ha dato notizia dei cinque adolescenti rimasti uccisi da una slavina nelle montagne della repubblica di Tuva, in Russia, al confine con la Mongolia. I cadaveri dei ragazzi sono stati rivenuti dopo che uno dei  ragazzi, scampato al disastro,  è riuscito a lanciare l’allarme. Uno solo di loro risulta ancora disperso. Rende ancora noto il Ministro russo che nonostante le avverse condizioni meteo, le ricerche stanno continuando per cercare anche l’ultimo dei 7 che risulta ancora disperso. I fatti risalgono a domenica scorsa quando la comitiva dei sette giovani tra i 14 e i 18 anni si è recata sulle montagne per sciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com