Salvamamme : Aiutate 245 famiglie e 259 bebè fragili, di 36 nazionalità diverse

Presentatioggi, presso la Sala delleBandiere del Parlamento Europeo, la i risultati dell’anno del progetto“Salvamamme Passerotti”, un’iniziativa sostenuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche della Famigliael’Azienda Ospedaliera San Camillo – Forlanini volta a sostenere le famiglie in condizioni di disagio socio-economico con bambini nati conparticolari fragilità nell’importante percorso di crescita nel loroprimo anno di vita. Il progetto ha coinvolto, nello specifico, 245famiglie e 259 bebè, di 36 nazionalità diverse, di cui il 17 %italiane. “I risultati incoraggianti del progetto dimostrano che l’iniziativa ha unito in maniera innovativa l’aspetto della solidarietàel’obiettivo del servizio. Un approccio nuovo, un’assistenza a 360°intema. Grazie all’attenzione del Salvamamme, il disagio sociale edeconomico è diventato chiave di integrazione, davvero un ottimo

esempioda esportare e diffondere il più possibile”, ha spiegatoRobertaAngelilli, Vice Presidente del Parlamento Europeo. “Il progetto è natocon la finalità di rafforzare le politiche di prevenzione e di contrasto alle situazione di povertà estrema e di marginalità sociale, ha sottolineato Grazia Passeri, Presidente del Salvamamme – ma la sfida più grande che siamo riusciti a vincere èstata quella di creare una vera e propria interconnessione trapubblico, privato e terzosettore, per costruire un nuovo modello di welfare. Tutto questo èstato possibile grazie al sostegno prezioso della Presidenza delConsiglio dei Ministri, del San Camillo-Forlanini e dell’Happy FamilyOnlus”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com