Usa: scade bando musulmani

WASHINGTON. E’ atteso per oggi l’annuncio dell’amministrazione Trump sulle nuove restrizioni agli arrivi negli Usa da alcuni Paesi musulmani visto che scade il controverso bando in vigore da tre mesi.

Il dipartimento della Homeland Security ha chiesto al presidente Usa di firmare restrizioni più mirate contro i Paesi stranieri che si rifiutano di condividere informazioni con gli Usa o che non hanno adottato le precauzioni necessarie sulla sicurezza. Tuttavia, i funzionari non hanno detto quali o quanti Paesi saranno interessati dalle nuove misure che potrebbero entrare in vigore già da oggi.

Il bando vieta ai cittadini di Iran, Libia, Somalia, Sudan, Siria e lo Yemen l’ingresso negli Usa a meno che non possano dimostrare di aver rapporti con un cittadino o un’azienda americana. A differenza del provvedimento attuale, che ha creato caos negli aeroporti e che è stato contestato dalle Corti federali, i funzionari sostengono di aver lavorato per mesi alle nuove misure in collaborazioni con i governi stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com