Ucciso a New York il boss della mafia Frank Calì

L’italoamericano Francesco “Frank” Calì, 53 anni, capofamiglia del clan dei Gambino, è stato vittima la sera del 13 marzo di un agguato davanti alla sua residenza di Staten Island (New York City) ed è morto in ospedale a causa delle ferite riportate da colpi di arma da fuoco: lo riferiscono i media Usa, che citano la polizia locale.

Secondo i media si tratta del primo assassinio di rilievo negli ambienti della criminalità organizzata nella Grande Mela da oltre 30 anni. L’agguato è avvenuto alle 21:00 ora locale (le 2:00 di notte in Italia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com