Per l’ Inps cieca totale. Gdf la scopre a guardare vetrine

Una frode all’ Inps per 250mila euro, quella messa in atto da una 66enne di Torino. La donna ha riscosso per più di otto anni assegni d’invalidità e indennità di accompagnamento perché si dichiarava  cieca totale, ma la Guardia di Finanza l’ha scoperta a passeggiare da sola nei mercati, ad attraversare la strada e a guardare le vetrine dei negozi. Così, A.M.palermitana di origini, ma residente da 40 anni a Pinerolo (Torino), è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Pinerolo per truffa aggravata e continuata ai danni dell’Inps. In base a tale denuncia, la Procura ha disposto il sequestro di sei immobili e della somma disponibile sul conto corrente della donna.
La donna – secondo le indagini delle Fiamme Gialle di Pinerolo – era riuscita a far credere ai medici di essere completamente cieca e così aveva ottenuto i sostegni economici dell’Inps. Dalle indagini delle Fiamme Gialle, è emerso tuttavia che la donna conduceva una vita normale, si fermava ai semafori, saliva e scendeva le scale e riusciva persino a trascinare un trolley per la spesa. Inoltre, nel corso dell’ inchiesta, la donna è stata indotta a scansare un passeggino spinto da un finanziere in abiti civili e a firmare, senza avere neanche bisogno di occhiali, un verbale per un controllo in materia di scontrino fiscale effettuato dalle Fiamme Gialle. E’ stata inoltre filmata mentre saliva nell’auto del marito, mentre era a passeggio con un’amica alla quale mostrava il suo orologio da polso e mentre lavava accuratamente il balcone di casa senza alcuna difficoltà. Proprietaria di alcuni immobili, è stata infine seguita dai Finanzieri mentre visionava, in compagnia del marito, un cantiere edile vicino all’ultimazione, probabilmente per un nuovo acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com