Marino e riforma delle BCC. Appello al Presidente del Senato

‘Rivolgo un appello al presidente Grasso affinché sul decreto legge riguardante alcune importanti questioni bancarie tra cui la riforma delle BCC, il Senato abbia tutto il tempo per discutere ed intervenire su un testo che riteniamo importante per gli intermediari creditizi del nostro Paese e con ricadute importanti  per il  movimento cooperativo. Infatti a dispetto delle consuetudini parlamentari il dl è stato calendarizzato alla Camera invece che al Senato, visto che il precedente provvedimento sulle Banche popolari era approdato appunto a Montecitorio. Non vorremmo che questa scelta possa in qualche modo penalizzare il Senato, accorciando i tempi di confronto o addirittura riducendo il tutto ad un voto di fiducia. Per Area popolare questo prendere o lasciare sarebbe inaccettabile. Per questo chiedo al presidente del Senato di raccordarsi con la presidente Boldrini al fine di garantire un’equa ripartizione dei tempi di discussione come prevista dai regolamenti parlamentari, 30 giorni per la Camera e 30 per il Senato, evitando che si faccia melina su un provvedimento che invece ha bisogno di un serio approfondimento da parte di entrambi i rami del Parlamento’, dichiara il vicepresidente vicario del Gruppo dei senatori di Area popolare Ncd-Udc, Luigi Marino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com