Lamberto Mattei propone il garante delle comunicazioni

Per superare il  muro di burocrazia tra contribuenti ed istituzioni serve una figura in grado di farsi carico delle difficoltà dei contribuenti in caso di contraddittorio.

Una sfida sempre più complicata, è così che appare  il rapporto tra contribuenti, imprese  ed istituzioni per Lamberto Mattei presidente Confimprese Lazio, che esprime la necessità di creare una figura in grado di mediare tra imprese ed istituzioni per evitare controversie pesanti in caso di contraddittorio che possono gravare ulteriormente su piccole e medie imprese in difficoltà.  Mattei si immedesima poi anche da ex membro della GDF proprio nei panni di chi si trova in controversie  con lo stato in ambito tributario, e si ritrova a sbattere contro il muro di figure e procedimenti che nella maggior parte dei casi comportano perdite gravi sia in termini di tempo che economiche.

Oltre a questo pone l’accento sulla tematica della necessità di snellire la burocrazia che nella libera impresa diventa un ostacolo troppo spesso insormontabile, ma  anche per i cittadini ogni giorno che si ritrovano per pratiche molto semplici a girare tra gli uffici pubblici. La proposta però che desta più interesse è proprio quella di riutilizzare i fondi derivati dallo snellimento dell’apparato burocratico per la riqualificazione delle periferie e delle zone più difficili del paese, ponendo attenzione anche sulla città di Roma di cui disegna una situazione oggettivamente insostenibile guardando anche ai turisti ed i possibili investitori dall’estero che come bigliettino da visita vedono la stazione Termini abbandonata a se stessa, evidenziando l’urgenza di un intervento su tutto il centro della Capitale.

Circa Luigi Viscardi

Riprova

PINO MASCIARI – 29 FEBBRAIO 2024 – IL PAPA SCOMUNICA E IL SACERDOTE RIABILITA

La coscienza di ciascuno è impenetrabile, ingiudicabile da qualsiasi uomo. Ma le azioni no. Soprattutto …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com