Legalità, torna la nave. 70 mila studenti contro mafie

Tornano la Nave e le piazze della Legalita’ per dire no a tutte le mafie e alla criminalita’ organizzata. Domani 70.000 studenti saranno protagonisti di #PalermoChiamaItalia, l’iniziativa organizzata dalla Fondazione Falcone e dal ministero dell’Istruzione per la commemorazione delle stragi di Capaci e di via D’Amelio in cui hanno perso la vita, 25 anni fa, i giudici Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli uomini e le donne delle loro scorte. Quest’anno, in occasione del 25esimo anniversario delle stragi, torna anche la Nave della Legalita’, per rafforzare il messaggio contro le mafie che la scuola intende lanciare da Nord a Sud. Nel tragitto da Civitavecchia a Palermo oltre 1.000 ragazze e ragazzi incontrano le istituzioni e si confrontano sull’educazione alla cittadinanza e sull’eredita’ di Falcone e Borsellino. “Legalita’, liberta’ e giustizia sono valori di sempre e per sempre, ma ricordandoli nell’anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio e’ un impegno che il mondo della scuola ha fatto suo, perche’ non c’e’ educazione senza un corretto senso civico. E i valori trovano contenuto nella memoria, come nell’esemoio che ci hanno dato Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”, afferma la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli.

“Sono passati 25 anni, un quarto di secolo, da quelle stragi e questo – prosegue – rende l’appuntamento piu’ importante, perche’ c’e’ l’opportunita’ di fare un bilancio, di chiederci quale cammino di consapevolezza e’ stato fatto da allora. Un cammino che, come lo stesso Falcone ci insegno’, e’ di tutte e di tutti, perche deve essere di tutti e di tutte il rifiuto, nella semplicita’ del quotidiano, le mafie”. Approdare a Palermo la mattina del 23, dando ufficialmente il via alle celebrazioni. Sulla Nave ci sono il presidente del Senato, Pietro Grasso, la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, il vicepresidente del CSM, Giovanni Legnini, il professor Nicola Dalla Chiesa. Durante il viaggio di ritorno sara’ proiettato il film “Sicilian Ghost Story” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, presentato in anteprima alla Settimana della critica di Cannes. Le celebrazioni inizieranno con l’arrivo a Palermo della Nave e proseguiranno con la cerimonia istituzionale presso l’Aula Bunker del carcere dell’Ucciardone dove saranno presenti il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il presidente del Senato, Pietro Grasso, la ministra Fedeli, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando e la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi. Nel pomeriggio si terranno i due tradizionali cortei contro le mafie che vedono protagoniste le scuole e sono aperti a tutta la cittadinanza. Nelle Piazze della Legalita’ si terranno incontri e iniziative con gli studenti, ci saranno testimonianze di familiari di vittime della mafia e dei rappresentanti delle associazioni impegnate nel contrasto alle mafie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com