I giovani medici a scuola di sostenibilità sanitaria

Parte da un’intesa tra la Società Italiana di medicina generale (Simg) e Assogenerici il progetto di formazione rivolto alle nuove generazioni di medici, in ottica di un miglioramento della sostenibilità sanitaria. Riuniti al XIII Congresso nazionale Simg, oltre 1.600 studenti acquisiranno le conoscenze e le tecniche di base dell’organizzazione sanitaria, della ricerca e della valutazione economica applicata alla sanità e alle cure primarie. La Simg, nata nel 1982, è una società scientifica autonoma che opera al servizio della professione medica sostenendone il ruolo, le competenze e lo sviluppo professionale continuo. In oltre vent’anni di attività la Società Italiana di Medicina Generale, attraverso l’introduzione di modelli e strumenti didattici innovativi e moderni, con l’implementazione di una ‘information technology’ dedicata allo sviluppo della ricerca clinica applicata, e la creazione di un’editoria specializzata, ha posto le basi per un profondo e radicale cambiamento della figura del medico di medicina generale italiano. La Simg facendo propri i valori di autonomia e sussidiarietà svolge un ruolo di primo piano nel mondo scientifico medico nazionale e internazionale, collabora costantemente con le maggiori istituzioni sanitarie nazionali. ‘Intendiamo offrire alle nuove generazioni strumenti formativi e di conoscenza che consentano di raccogliere immediatamente il testimone della professione preparando la nuova generazione della Simg’, ha dichiarato il presidente della Simg Claudio Cricelli. Per il secondo anno consecutivo, l’Alta Scuola organizza il corso precongressuale di Management sanitario per i medici in formazione. Esso nasce da una collaborazione con Assogenerici ed è volto ad offrire fondamenti e contenuti di organizzazione, politica ed economia sanitaria indispensabili per la creazione dei quadri della Simg e del Ssn.  A distanza di poco più di trent’anni dalla sua fondazione la Simg implementa  un progetto formativo pensato e proiettato verso i nuovi scenari in cui la medicina di famiglia,  e l’intero ambito delle Cure Primarie,  sono chiamati a muoversi attraverso le nuove generazioni di medici.  Da qui la necessità che anche i percorsi di Sviluppo Professionale Continuo vengano ripensati e adeguatamente programmati. Il progetto è dedicato  ai giovani medici che si affacciano alla professione e che sono desiderosi di cimentarsi fin da subito con un percorso formativo di alto profilo scientifico. Riteniamo,   ha aggiunto il direttore generale di Assogenerici Michele Uda, che gli elementi di valutazione economica del corso di Management, integrati con i sofisticati strumenti informatici realizzati dalla Simg in questi anni, consentano un’approfondita conoscenza dello straordinario valore per il nostro sistema Sanitario.

Naomi Sally Santangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com