Covid, cosa cambia a Natale e Capodanno: le linee guida europee

La Commissione europea ha pubblicato le nuove linee guida per la stagione invernale per limitare i contagi durante Natale e Capodanno, che potranno essere adottate dagli Stati membri. “In Europa ogni 17 secondi una persona perde la vita a causa di Covid. La situazione potrebbe stabilizzarsi, ma resta delicata”. Lo ha dichiarato la Commissaria alla Salute dell’Ue, Stella Kyriakides, sottolineando che “non vogliamo cancellare il Natale, ma renderlo più sicuro”.

Bruxelles invita i celebranti ad adottare nuove misure per le cerimonie religiose. Bisogna “evitare servizi di grandi dimensioni e utilizzare trasmissioni online, televisive o radiofoniche”. Nelle messe in presenza, meglio “segnare posti specifici per le famiglie e vietare il canto collettivo. L’uso delle mascherine è particolarmente importante”.

La Commissione europea invita gli Stati membri a prendere in considerazione un’estensione delle vacanze di Natale per tutte le scuole, con “l’introduzione di un periodo di apprendimento online come cuscinetto per evitare che le infezioni vengano portate nelle scuole”. Bruxelles sottolinea l’importanza di “specificare una data alcuni giorni prima del rientro a scuola entro la quale si chiede alle famiglie con bambini e agli educatori di rientrare a casa e stare in quarantena nel caso abbiano Next

L’Unione europea sottolinea l’importanza di “consentire alle persone di lavorare da casa o dal luogo in cui intendono trascorrere le festività di fine anno alcuni giorni prima e dopo, preferibilmente circa 7 giorni, quando possibile”, con l’introduzione di una autoquarantena prima del ritorno in ufficio. “Laddove lo smart working non sia possibile, i datori di lavoro devono mettere in atto misure che consentono un rientro sicuro al lavoro”viaggiato”.

Continuare a effettuare tamponi e test anche sotto le feste, per rilevare e annientare i nuovi cluster in tempo: questa la strategia caldamente consigliata dall’Europa a tutti gli Stati. Inoltre la Commissione invita i governi a disporre “piani di continuità operativa” per consentire la gestione dei focolai Covid e garantire le cure necessarie ai malati.

Con un potenziale aumento dei viaggi con le vacanze di fine anno, la Commissione europea invita gli Stati a coordinarsi maggiormente e consiglia ai cittadini di sottoporsi al vaccino antinfluenzale prima di partire. Nelle linee guida l’Europa sottolinea che tutti i Paesi verranno sostenuti nella distribuzione dei vaccini.

Il distanziamento fisico e la limitazione dei contatti sociali restano “essenziali” anche sotto le feste. La Commissione europea consiglia ai governi di “considerare il divieto di riunioni e definire criteri chiari per gli eventi eccezionali che sono ammessi, come il numero massimo di persone consentito per incontri sociali, sia all’interno che all’esterno, e l’adozione di misure di controllo specifiche”.

Circa Redazione

Riprova

Coronavirus, 16146 contagi, 477 decessi

Coronavirus, i dati di oggi venerdì 15 gennaio. Nelle ultime 24 ore in Italia i …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com