Apre Farina Kitchen: il Pagnottello va alla conquista di Trastevere

Dopo Farina Pick Your Kind Tiburtina, Farina Lab in zona Libia e Farina Malaga (aperto recentemente in Spagna), il brand Farina Pick Your Kind sbarca a Trastevere, con Farina Kitchen(via Ergisto Bezi 31), il nuovo locale capitolino, il quarto per il giovane ristoratore e pizzaiolo Luigi Beninati.
Farina punta così a conquistare anche gli abitanti di uno dei quartieri più famosi della Capitale e a maggiore vocazione turistica, in un’area tranquilla, ma in prossimità di una zona, dove i ristoranti pullulano e la concorrenza agguerrita non manca.

L’ambiente
Grandi vetrate e un lungo bancone con cucina e forno a vista dominano il nuovissimo Farina Kitchen: qui gli arredi semplici in legno e metallo senza fronzoli, sono vivacizzati dalle caratteristiche maioliche dipinte a mano, tipiche dei ristoranti Farina Pick Your Kind. Farina Kitchen proporrà in questa sede la sua offerta di pizza e cucina, che spazia dal pranzo alla cena, passando per l’aperitivo.

La proposta di “Farina”, tra pizza e cucina

Fedele alla sua formula di ristorazione dallo stile pop, Beninati porta a Trastevere lo stesso format degli altri tre ristoranti della catena. Farina Kitchen è un posticino giovane (anche lo staff è quasi tutto under 25 o poco più) ed informale, con una cucina semplice e fantasiosa (dalle molteplici influenze della tradizione campana, siciliana e romana) adatto ai più giovani, a metà strada tra la pizzeria e la cucina, ma rispetto all’offerta solita degli altri Farina, qui il menù, per una precisa scelta del proprietario, si amplia con nuove proposte, che troverete solo nella sede trasteverina (70 coperti in tutto), a partire dai primi piatti e da alcune varianti del Pagnottello.

Liberamente ispirato al Panuozzo di Gragnano, il Pagnottello è il prodotto simbolo del brand, (un fortunato incrocio tra un panino e una pizza) croccante fuori e morbido dentro, si connota per la lunga lievitazione ( 72 ore con farina forte, integrale o speciale, come quella a base di carbone vegetale), la farcitura con prodotti rigorosamente made in Italy, soprattutto campani e pugliesi, e la cottura a legna al momento.
Ci sono oltre 29 tipi di pagnottelli tra cui scegliere. Tra quelli classici stagionali e quelli integrali (presenti in tutti i locali Farina) potreste gustare ad esempio: L’ Americà ( hamburger di manzo, scamorza, cheddar, pomodoro, cipolla caramellata, lattuga, uovo e bacon); il Dreamballs ( polpette di verdure agrumate, pesto di pistacchi, burratina affumicata pugliese e pancetta coppata croccante); il Gorgo (straccetti di manzo black angus, gorgonzola, radicchio sfumato al vino rosso e cipolla caramellata) ecc.
In aggiunta esclusivamente nella nuova sede troverete altre 5 versioni speciali di questo panino, presenti solo nel menù di Kitchen: si va dalle interpretazioni partenopee come Radici (con ragù alla genovese e scaglie di pecorino romano Dop) e Donna Maria (con scarola napoletana) a quelle più creative come Black Sabbath (con patate cacio e pepe, pomodorini cotti a legna, pancetta coppata croccante e ricottina di bufala), Trinacria (pesce spada piastrato, pesto alla trapanese, songino e pomodoro verdone) e Baby Pork (sfilaccio di maialino, demi-glace di mele, patata schiacciata e salsa verde).Ci sono persino i pagnottelli dolci, come ad esempio quello con Nutella e mascarpone oppure quello con Nutella, rhum scuro, ricotta e pera.

Durante la nostra visita ne assaggiamo un paio salati: l’“Integro Filato”, a base di farina integrale, salmone marinato, burrata affumicata, rucola, cetrioli e mandorle tostate (11 euro) e “il Pisto” con pesto di pistacchio, mortadella, mozzarella di bufala Dop (11 euro). Entrambi riccamente farciti e molto gradevoli nel gusto, sono la dimostrazione che i pagnottelli rappresentano decisamente il miglior asso nella manica del locale. I prezzi dei pagnottelli variano molto in base al ripieno, e oscillano tra gli 8 e i 13 euro.

Insieme ai pagnotelli, l’altro cavallo di battaglia del locale, sono le pizze cotte a legna (5 rosse e 5 bianche) disponibili nelle varianti: Margherita, Marinara, Diavola, Capricciosa, Salsiccia e frijarelli, Bufala e pachino, Boscaiola, Romana, Vegetariana, Quattro Formaggi. Noi abbiamo apprezzato una bella margherita calda, appena sfornata, che abbiamo assaggiato all’inaugurazione.

Aldilà delle pizze, notiamo che in carta si aggiungono quattro tipologie di Focacce Gourmet, che saranno disponibili solo da Farina Kitchen ( tra i 9-10 euro): Focaccia con lardo di colonnata, miele, funghi porcini, gorgonzola e noci; Focaccia con prosciutto crudo, burratina affumicata pugliese, avocado e mandorle tostate; Focaccia integrale con gamberi in granella di pistacchio, salsa all’aneto, robiola e songino; Focaccia nera con pesto di rucola, stracciatella pugliese, salmone marinato e pomodori secchi. Purtroppo non abbiamo assaggiato le focacce, che però ci incuriosiscono, e ci proponiamo di provare prossimamente.

Tra gli antipasti ci sono molti fritti stuzzicanti, e il nostro preferito è: la frittatina di pasta, lievemente unta, ma bella croccante fuori e con un ripieno saporito che si scioglieva in bocca.
I fritti presenti in carta vanno dall’arancino, alla pizza fritta (classica al Pomodoro San Marzano, ricotta, salame napoli, pepe e fior di latte; oppure nella “versione Farina” con ricotta, provola, polpette al sugo e basilico), dal crocchè di patate, alla classica montanara (con pomodoro San Marzano, Grana Padano DOP e basilico); dalle panelle (4 pezzi € 5,5) al fritto contadino( € 5,5).

Le patatine fritte artigianali sono tagliate a mano. Oltre che nella classica versione, sono proposte accompagnate anche da condimenti molto ricchi e fantasiosi (bacon e cheddar; porchetta e scamorza; wurstel e provolone; 4 formaggi; polpettine e formaggio), grazie a cui le patatine diventano quasi dei piatti unici, che abbiamo la sensazione saranno la gioia di bambini e ragazzi.

Farina Kitchen
Raviolone cacio e pepe con le cozze
Le proposte della cucina comprendono otto primi piatti, di cui sei a base di pasta fresca homemade, come ad esempio il Raviolone ripieno di cacio e pepe con cozze, prezzemolo e pachino (€ 14), oppure le Tagliatelle al pesto di pistacchi, burrata affumicata pugliese e alici (€ 11).

Per chi vuol tenersi leggero, vi sono cinque insalate come la Greca, o la ‘Nsalat e Purp, con polpo in citronette al prezzemolo, insalata mista, pomodorini e salsa yogurt al tabasco.

Infine l’offerta comprende diversi taglieri di mare e di terra accompagnati da focaccia, come ad esempio il goloso” Formaggioso”, con provolone, ricottina di bufala, robiola, mozzarella di bufala DOP, gorgonzola, pecorino, Grana Padano DOP e confetture miste.

In abbinamento una selezione di birre di qualità e una carta dei vini che conta oltre 50 etichette da tutta Italia. Al momento del dessert per chiudere il pasto con un tocco di dolcezza, potrete assaggiare i dolci di produzione propria o provenienti da Napoli.

Buona la scelta delle materie prime (eccellenze italiane come la mozzarella di bufala campana DOP, la stracciatella e la burratina pugliese).

“In questi anni Farina Pick Your Kind – spiega Luigi Beninati, ideatore del marchio insieme a Roberto Blatti e titolare dei quattro locali Farina – è cresciuto molto. Dall’ apertura del primo locale ad oggi, infatti, il brand si è evoluto fino a comprendere un progetto di ristorazione più ampio, che allo street food abbina le ricette della tradizione partenopea e romana rivisitate secondo il nostro stile. Il Pagnottello è diventato ormai un best seller che continua a spopolare ed è proprio sulla scia di questo successo che con il mio socio Lorenzo Napoli abbiamo deciso di dar vita alla nuova sede trasteverina, per la quale è stata messa a punto un’offerta culinaria più varia e allo stesso tempo studiata con l’aiuto dello chef Emanuele La Corte”.

Il locale è aperto 7 giorni su 7 dalle ore 12.00 alle ore 15.30 e dalle ore 18.00 alle ore 00.30. Il pranzo prevede, in aggiunta al menu, tre primi del giorno sempre diversi, per offrire ai clienti una maggiore possibilità di scelta, qualità e prezzi accessibili anche a pranzo.

Farina Kitchen

Dove:Via Ergisto Bezzi 31, 00153 Roma, Italia
Orari: Aperto 7 giorni su 7 dalle ore 12.00 alle ore 15.30 e dalle ore 18.00 alle ore 00.30.
Tel: 06/4291 8500
Per maggiori info: www.pickyourkind.com

Valentina Franci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com