Pedofilo condannato cercava di eludere la sorveglianza nel Deep Web

Condannato pedofilo sorpreso a scaricare più di 14.000 immagini dal Deep web, in tribunale ha affermato:”Non sono un pericolo per i bambini”

Mark Dale, 45 anni, è stato arrestato a luglio dello scorso anno dopo che la National Crime Agency ha rintracciato l’accesso dal suo computer a un noto forum di pedofili. Gli agenti hanno scoperto 14.081 immagini e video pedopornografici che erano stati scaricati su un computer portatile e un tablet da Dale.

Dale è scoppiato in lacrime quando il giudice Sandy Canavan ha detto che voleva maggiori informazioni sull’aiuto che riceverà in prigione, dicendo che potrebbe dover affrontare una “condanna in termini di anni”.

Parlando in videoconferenza dalla prigione, Dale ha raccontato alla corte di un “paio di anni difficili” in cui suo padre è morto. “Stavo andando così bene, ma quando mi è successo tutto insieme non ce l’ho più fatta”, ha detto. “Questa è la verità onesta con quello che sta succedendo nella mia vita. Non sono affatto un pericolo per i bambini”.

Dale, di Romford, ha precedenti condanne per reati di abuso sessuale su minori del 2011 e del 2019, ed era oggetto di un controllo di prevenzione di abusi sessuali dopo gli ultimi reati. Il criminale è stato dichiarato colpevole di sei capi d’accusa per possesso di immagini di bambini, e sarà condannato il 6 maggio.

Il direttore delle operazioni della NCA, Martin Ludlow, ha detto: “Ogni immagine o video che Dale ha scaricato e visto rappresenta lo sfruttamento di un bambino. Questo è un individuo con una storia di reati di abuso sessuale su minori. La sua volontà di continuare con il suo comportamento, e l’uso del dark web per cercare di eludere coloro che lo stavano monitorando, mostra un totale disprezzo per le vittime, e la gravità dei suoi crimini”.

Circa Roberto Lamanna

Riprova

Da luglio scatta un nuovo obbligo sulle auto

È in arrivo una nuova rivoluzione per le automobili: a partire dal prossimo luglio entrerà …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com