Hong Kong: proteste ma sì al dialogo

I presidi istituiti dai giovani contestatori domenica ad Hong Kong sono ancora in piedi, anche se sembrano indeboliti rispetto ai giorni scorsi. Durante la notte il capo del governo locale, “chief executive” Chun-ying Leung ha respinto la richiesta di dimissioni, ma ha annunciato l’inizio di un dialogo con gli studenti. Intanto sul giornale ufficiale del Partito Comunista Cinese, un editoriale fortemente critico verso gli studenti. La loro causa, per il giornale, ‘è destinata alla sconfitta’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com