Ex Ilva, Conte: “Progetto bocciato, Mittal rispetti impegni”

“Per quanto riguarda l’Ilva, il progetto che è stato anticipato non va assolutamente bene, mi sembra sia molto simile a quello originario e lo respingiamo. Lavoreremo a quelli che sono gli obiettivi che ci siamo prefissati con Mittal e che il signor Mittal si è impegnato con me personalmente a raggiungere”. Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, a margine della Giornata internazionale del Volontariato tenutasi a Roma bocca la proposta fatta al Mise da gruppo che gestisce gli ex stabilimenti dell’Ilva. Il licenziamento dei dipendenti, come chiesto dalla società, per continuare la produzione di acciaio a Taranto non sarà accettata.

Stessa posizione dell’ex Ilva nella causa in corso a Milano. Una trattativa sulle basi presentate ieri nel piano di ArcelorMittal, che prevede 4700 esuberi, non può nemmeno iniziare, perché il caposaldo del contratto è l’aspetto occupazionale e il gruppo un anno fa si è impegnato a garantire, indipendentemente dalla situazione del mercato, 10mila posti di lavoro fino al 2023 con una penale prevista di 150mila euro su ogni lavoratore messo alla porta sotto quella cifra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com