Calcio: Cori razzisti a Londra, Lazio rischia denuncia

Ancora un episodio di razzismo nel calcio. Ieri sera, durante la sfida di Europa League tra Tottenham e Lazio, sembra che un centinaio di tifosi biancocelesti abbiano intonato dei “buu” razzisti nei confronti di alcuni giocatori degli Spurs. L’episodio sarebbe accaduto nel secondo tempo e i giocatori insultati sarebbero i calciatori di colore Defoe, Lennon e Townsend. Il condizionale è d’obbligo perché l’accaduto è stato segnalato via Twitter dai tifosi del Tottenham mentre l’allenatore Vilas Boas e i suoi giocatori non avrebbero sentito nulla. “Eravamo concentrati sulla partita” ha detto l’ex tecnico del Chelsea, ma ha anche spinto per “l’immediato intervento dell’Uefa nel caso in cui le accuse razziste venissero provate, perché buttar fuori il razzismo dal calcio deve essere un obiettivo di tutti”. Il Daily Mail ha riportato la notizia con il titolo “White Hart Shame”, sostituendo la terza parola del nome dello stadio, “Lane”, con “Shame”, ovvero “Vergogna”. Il Sun ha fatto sapere che in giornata la società londinese deciderà se denunciare questo spiacevole evento. Il Tottenham è più amareggiato dalla prestazione dell’arbitro Hategan che ha annullato ben tre gol agli Spurs, due per fuorigioco e uno per un presunto fallo su Mauri. L’episodio di razzismo comunque resta e il calcio italiano non fa certamente una bella figura.

 

 

Giulio Cipollitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com