Tennis. A Miami avanzano i big. Vince anche Seppi, eliminata la Vinci

Giornata agrodolce per gli italiani nel 1000 di Miami. Andreas sappi, infatti, ha battuto, al termine di una maratona, il ceco Radek Stepanek per 7 6 (8) – 4 6 – 6 4. Roberta Vinci, invece, si è dovuta arrendere alla Zahlavova-Strycova che ha avuto la meglio in tre set (4 6 – 6 2 – 5 7).

In campo maschile avanzano facilmente Federer, Djokovic, Ferrer, Tsonga, Gasquet e Anderson, tutti vincenti per due set a zero. Grande sofferenza per Andy Murray che scosso, per sua stessa ammissione, dalla separazione col mentore Ivan Lendl, ha ceduto il primo set 3 a 6 all’australiano Ebden, salvo poi riprendersi e dominare 6 0 – 6 1. Vittoria per 2 a 1 anche per Dimitrov, mentre salutano il torneo Gulbis sconfitto 2 a 1 da Benneteau e Kohlschreiber, sconfitto 7 6 al terzo da un redivivo Baghdatis.

Maggiori sempre nel torneo femminile. Detto della Vinci, salutano Miami la semifinalista degli Australian Open, la canadese Bouchard fatta fuori dalla Svitolina e anche  la Jankovic che, come anticipato da noi ieri, rischiava tanto al cospetto della Lepchenko. E infatti la statunitense ha avuto la meglio. Ritiratasi la romena Halep prima di scendere in campo, vittorie facili per Venus Williams e per la Radwanska che sembra aver superato i problemi fisici che ne avevano compromesso la finale di Indian Wells contro la Pennetta.

E proprio la brindisina sarà la protagonista di una delle sfide più affascinanti e belle, sfidando Ana Ivanovic. Sfida interessante per gli appassionati dio tennis, sia per il valore delle due tenniste che anche per la loro bellezza. In campo anche Sara Errani contro la temibile Makarova. A completare il quadro tante sfide avvincenti: Pironkova – Kerber, Vekic – Kvitova, Serena Williams – Garcia, Flipkens – Lisicki, Sharapova – Safarova, Vandeweghe – Stosur.

Tra gli uomini scende in campo Fabio Fognini in una sfida di certo non impossibile contro lo slovacco Lacko. Esordio anche per il vincitore degli Australian Open, Wawrinka, contro lo spagnolo Gimeno Traver. Tra i big in campo Berdych contro il francese Robert. Ed ancora l’idolo di casa John Isner nel derby con Young, il canadese Raonic contro l’americano Sock, il semifinalista di Indian Wells Dolgopolov contro il finlandese Nieminem. A chiudere il programma la sfida tra Nadal e l’inossidabile Lleyton Hewitt sempre temibile su queste superfici.

SEBASTIANO BORZELLINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com