Serie A: la presentazione della 29esima giornata

Chiusa la parentesi europea con la Juve che ha strappato il pass per i quarti di finale di Europa League e Napoli e Fiorentina che hanno detto addio ai sogni di gloria, l’Italia calcistica si rituffa nel campionato.

Tra oggi e domani si disputa la 29esima giornata di un campionato che ha un assoluto padrone e cioé proprio la Juventus che viaggia a ritmi inavvicinabili per chiunque e che punta ormai, più che a vincere il campionato, a scrivere la storia sfondando la soglia dei 100 punti. La marcia italiana dei bicampioni d’Italia riparte da Catania, in un autentico testa – coda dal pronostico piuttosto scontato anche perché il club etneo, che in passato aveva fatto del “Massimino” la propria roccaforte, quest’anno sta soffrendo parecchio rischiando un’incredibile retrocessione dopo lo splendido campionato scorso.

Catania – Juventus chiuderà domani sera il programma insieme a Lazio – Milan, sfida carica di fascino e di spunti. Dopo la settimana nera dei rossoneri che hanno subito otto gol in due partite (Atletico Madrid e Parma), Galliani ha dato una sorta di ultimatum a Seedorf. L’allenatore olandese tra Lazio e Fiorentina dovrà dimostrare di aver scosso i suoi ragazzi conquistando punti e fornendo ottime prestazioni, dopo le ultime uscite imbarazzanti. E lo dovrà fare con tutte le pressioni di un ambiente caldo, con i tifosi che protestano e Galliani che ha deciso di seguire la squadra in ritiro per analizzare da vicino l’operato di Seedorf su cui aleggia lo spettro Inzaghi.

Ma, andando adesso con ordine, la 29esima giornata si aprirà oggi alle 18 con la sfida tra Torino e Livorno. I granata, furenti per la sconfitta di lunedì sera col Napoli e reduci da quattro sconfitte consecutive, cercano riscatto contro un Livorno che ha un bisogno disperato di punti salvezza e che sembra stia beneficiando della cura Di Carlo.

Alle 20.45 la Roma scenderà in campo al Bentegodi contro il Chievo, squadra in lotta per non retrocedere e sempre insidiosa seppur discontinua. Con lo scudetto diventato ormai una chimera gli uomini di Garcia cercano di difendere il secondo posto dall’assalto dal Napoli.

L’antipasto domenicale delle 12.30 propone la sfida tra il “Parma delle meraviglie” di Donadoni, in lotta per un posto in Europa, e il Genoa che lunedì ha messo in seria difficoltà la Juve.

Alle 15 fari su puntati sul derby lombardo tra Inter e Atalanta. Al Meazza si affronteranno due squadre in salute, infatti i bergamaschi sono reduci da tre vittorie consecutive, l’Inter invece, dopo la scoppola di Torino, ha ottenuto quattro vittorie e due pareggi con Mazzarri che, puntando sulle due punte e sulle geometrie di Hernanes, ha ridato nuova linfa a una squadra che stava rischiando un tracollo simile a quello dell’anno scorso sotto la guida di Stramaccioni. Ma l’avversario di domani non è dei più semplici, infatti l’Atalanta e Colantuono sono delle autentiche bestie nere per l’Inter, basti pensare alla doppia sconfitta dell’anno scorso o al 3 a 1 rifilato all’Inter di Mourinho.

Il programma domenicale delle 15 propone anche la sfida salvezza tra Bologna e Cagliari, lo scontro tra due squadre che giocano un calcio divertente come Sampdoria e Verona ed ancora udinese Napoli.

Alle 18.30 altra sfida bellissima con Napoli – Fiorentina, le due deluse dall’impegno europeo. Entrambe cercano riscatto ma soprattutto il Napoli proverà a scrollarsi definitivamente dalle spalle il club viola nella lotta al terzo posto. Tra l’altro Napoli – Fiorentina è l’antipasto di quel che sarà la finale di Coppa Italia.

SEBASTIANO BORZELLINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com