Siria: 110mila morti dall’inizio della rivolta

La pace nel mondo è sempre più una utopia a quanto pare. Le rivolte, le stragi ma soprattutto la violenza sono questi elementi predominante in qualsivoglia contesa che non abbia nulla a che fare con la democrazia. La Siria è nell’occhio del ciclone ed assere sinceri non si tratta della prima volta. Le proteste dei giovani, la voglia di cambiamento ha portato ad un triste bilancio: Si calcola che oltre  110.000 persone sono rimaste uccise dall’inizio della rivolta contro il regime di Bachar al-Assad, scoppiata a marzo del 2011. Lo rende noto l’ Osservatorio siriano per i diritti dell’uomo, specificando che oltre 40.000 vittime sono civili, circa 22.000 ribelli e oltre 45.000 tra forze governative e le milizie lealiste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com