Palermo: fondi PNRR persi. Di Gangi: “Problema è nel metodo, non nei progetti”

Dopo la bocciatura dei progetti relativi alla mobilità come servizio, arriva ora la auto-esclusione del Comune dai fondi PNRR per il miglioramento del sistema dei rifiuti.E’ evidente che c’è un problema.
E non credo sia legato ai singoli soggetti coinvolti né alla qualità o meno dei singoli progetti. C’è un problema di metodo.
Dopo anni nei quali il Comune ha fatto della progettazione partecipata, della co-progettazione e della condivisione le proprie bandiere, negli ultimi mesi e soprattutto per le scelte strategiche e tecniche legate al PNRR, c’è stata la totale chiusura in un tecnicismo esasperato. E’ auspicabile e forse è anche possibile che i progetti a cui si è lavorato fossero i migliori possibili, ma resta il fatto che la città e i suoi mondi vitali sono rimasti del tutto esclusi da qualsiasi forma di condivisione delle scelte, di possibilità di contribuire con idee e soluzioni.
In un momento in cui la città è sempre più in crisi, la politica e l’amministrazione, soprattutto questa amministrazione non può scegliere di chiudersi a riccio, deve provare a coinvolgere ogni energia disponibile. Occorre pensare a strumenti e luoghi permanenti e reali di partecipazione e co-progettazione, perché la città non può rinunciare a nessuna idea e nessuna risorsa per uscire dalla crisi.”
Lo ha dichiarato Mariangela Di Gangi

Circa Piera Toppi

Riprova

Stellantis e Tavares: “auto elettriche tra costi e stabilità sociale”

Il giornale Le Parisien sviluppa una intervista molto interessante all’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com