Maltempo, Coldiretti: “Po sale 3,5 metri in 24 ore”

Il livello del fiume Po si e’ alzato di quasi 3,5 metri nelle ultime 24 ore sotto la spinta della nuova ondata di Maltempo che con precipitazioni intense e vento forte ha colpito la Penisola. E’ quanto emerge dal monitoraggio del livello idrometrico effettuato dalla Coldiretti a Boretto in provincia di Reggio Emilia mentre a Modena sono stati chiusi in via precauzionale ponti sul fiume Secchia. La Protezione civile ha lanciato l’allerta rossa per la pianura reggiana in Emilia-Romagna evidenziando anche il rischio di criticita’ idrogeologiche e idrauliche da nord a sud del Paese, a causa della vasta area depressionaria.

La situazione del piu’ grande fiume italiano – sottolinea la Coldiretti – e’ rappresentativa dello stato dei corsi d’acqua che si gonfiano per le piogge e lo scioglimento del manto nevoso con il rischio di allagamenti diffusi nelle campagne e nelle citta’. Lungo la Penisola sono ben 91,3% dei comuni italiani hanno parte del territorio in pericolo di dissesto idrogeologico, secondo elaborazioni Coldiretti su dati Ispra. Su un territorio fragile – continua la Coldiretti – si abbattono i cambiamenti climatici con il moltiplicarsi di eventi estremi con una piu’ elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al Maltempo che ha fatto perdere oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti. L’anno appena iniziato conta gia’ 27 eventi estremi tra grandinate, tornado, nevicate anomale, valanghe e bombe d’acqua che hanno colpito lungo tutta la Penisola provocando danni nelle citta’ e nelle campagne ma anche vittime, secondo l’analisi della Coldiretti su dati dell’European Severe Weather Database (Eswd).

Circa redazione

Riprova

Ambiente: Matera primo capoluogo di provincia Plastic Free

Matera e’ il primo capoluogo di provincia ad aderire a Plastic Free, la onlus impegnata …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com