L’ Italia trema ancora: scossa sull’Appennino forlivese

L’Italia continua a tremare. Dopo le scosse di ieri che hanno generato il panico nella Capitale, intorno alle 4 e 45 di questa mattina, una nuova onda sismica di magnitudo 3,4 è stata avvertita nella zona dell’appennino forlivese a 9,1 km di profondità. I comuni più vicini all’epicento (10 km) sono Narradi e Palazzuolo sul Senio.
Scossa di terremoto anche in Aspromonte. L’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia l’ha registrata a mezzanotte e 39 a 7,8 km di profondità. I comuni più vicini all’epicentro (entro i 10 km) sono Bagaladi, Cardeto, Laganadi e Sant’Alessio in Aspromonte e Santo Stefano in Aspromonte. Successivamente altre scosse hanno interessato la zona dell’Aspromonte: una seconda scossa è stata registrata all’1,20 (magnitudo 2 a 9,8 km) ed una terza alle 5 di magnitudo 2,7 a 16,1 km. Per il momento non è stato registrato nessun danno a persone o cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com