Francia. OVH in tilt, migliaia di siti bloccati. Servizio riprende in serata

I server francesi di OVH nuovamente in tilt. La gran parte dei server gestiti dal colosso francese dell’informatica non è stata raggiungibile per lunghissime ore. Da questa mattina è iniziata, infatti, una forte attività di bot alla ricerca di punti di ancoraggio per sferrare un attacco informatico anonimo. Dalle prime informazioni frammentarie questo attacco arriverebbe dall’est o, quanto meno, utilizzando server e mani ‘asiatiche’. Per ore c’è stato il ‘buio’ e il colosso informatico francese, dopo le prime contromisure, solo nel secondo pomeriggio è riuscito a bloccare questo attacco ai propri server. Non è la prima volta che OVH si trova a sotto ‘attacco’ informatico.

Già nel novembre del 2017 un doppio guasto ai data center di Strasburgo e di Roubaix mise in ginocchio per l’intera giornata il business online di siti europei e italiani. Da allora l’azienda ha cercato di rafforzare la propria difesa informatica ma oggi, a quanto sembra, non sia riuscita a fermare questa nuova minaccia.

OVH , cloud computing company, conta su 260mila server, 22 data center e 18 milioni di web application hosting. I suoi data center vengono utilizzati da 155 delle 1.000 maggiori aziende europee e da 20 delle 500 maggiori aziende internazionali.

Potrebbe essere una semplice e pura causalità ma questo ‘attacco informatico’ si registra alla vigile del tour europeo del presidente della Cina. Xi Jinping domani pomeriggio atterrà a Roma per la firma al Memorandum della Nuova via della Seta. Resterà nella capitale italiana fino a sabato mattina quando si trasferirà a Palermo in visita privata. Da lì si trasferirà a Montecarlo e poi in Francia per un incontro con Macron.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com