Von der Leyen ai Paesi UE: “Serve un centro di intelligence condiviso o falliamo”

“Dobbiamo gettare le basi per un processo decisionale collettivo, sulla base di una ‘conoscenza situazionale’. Se gli Stati membri non condividono le loro informazioni a livello europeo, siamo destinati a fallire. È essenziale quindi migliorare la cooperazione in materia di intelligence”. La richiesta arriva dal presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, durante la conferenza sullo stato dell’Unione al Parlamento dell’Ue. Ed il suo sembra essere un out out agli Stati membri. Occorre “accorpare le conoscenze da tutti i servizi e da tutte le fonti, per prendere decisioni informate. Per questo motivo l’Ue potrebbe prendere in considerazione la creazione di un proprio Centro comune di conoscenza situazionale”, ha detto.

Circa redazione

Riprova

Clima, Guterres: “Senza taglio emissioni ci condanniamo all’inferno”

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, intervenendo alla 76ma Assemblea generale a New …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com