Yookye, la startup del turismo esperienziale che offre viaggi su misura

La vacanza perfetta esiste. E questo grazie a quattro giovani italiani che hanno fondato Yookye, startup nata nel 2018 come tour operator e agenzia di viaggi online, che oggi vanta il primo premio del contest Train Digital Tourism Experience per un percorso di accelerazione promosso dal Gruppo FS Italiane in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli.

Yookye, il sito in grado di soddisfare le richieste del viaggiatore formulando proposte ad hoc, ha concluso nel mese di agosto 2021 la campagna di equity crowdfunding che ha raccolto 380mila euro sulla piattaforma Hensoo.

“È stata un’estate davvero piena” ha dichiarato Paolo Taricco, CEO e co-founder della startup. “Abbiamo avuto tante richieste sul nostro portale. La maggior parte aveva come meta il Sud Italia. La Sicilia, in particolare, è stata la regione più gettonata, seguita subito dalla Puglia e dalla Sardegna”.

Il nome

L’etimologia della parola Yookye è fantasiosa e nasce dall’unione di due termini. Si compone delle parole inglesi “you”, che pone il turista al primo posto e “key”, con riferimento alle chiavi che aprono le porte delle case vacanza.

I co-founder

Sono quattro soci di Alba (CN), accomunati dalla passione per la tecnologia e per il turismo legato ai territori italiani. L’obiettivo di Yookye è quello di offrire ai turisti proposte di viaggio su misura, create da esperti locali in base alle singole esigenze.

Come funziona

Il turista si interfaccia con il sito www.yookye.com e, tramite un processo di selezione interattivo, esprime le proprie preferenze di viaggio, quindi dove vorrà alloggiare, in che territorio vorrà andare (regione o area), le esperienze che desidera fare e se ha bisogno di ulteriori servizi. La selezione effettuata arriva agli esperti locali che, con l’ausilio della propria conoscenza territoriale e dell’intelligenza artificiale che rielabora le informazioni fornite, creano tre proposte di viaggio su misura che comprendono: case vacanza (no albergo no hotel), servizi, transfer ed esperienze. Una volta ricevuta la triplice proposta l’utente può selezionare quella che preferisce e procedure al pagamento.

L’esperto locale è quindi la persona che ha conoscenza del territorio e che fornisce alla piattaforma tutte le esperienze che caratterizzano un determinate luogo e che sono la storia dei meandri della nostra nazione, l’Italia.

Riconoscimenti

La startup ha vinto il primo premio del contest Train Digital Tourism Experience per un percorso di accelerazione promosso dal Gruppo FS Italiane in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli.

Il rilievo della startup si evince anche dalle figure degli investitori coinvolti nel crowfounding: tra questi, un nome importante del panorama imprenditoriale italiano come quello di Giuseppe Miroglio, Presidente Gruppo Industriale Miroglio, che ha dichiarato: “Ho deciso di investire in Yookye in quanto ritengo che il progetto, e il team che lo gestisce, abbia un ottimo potenziale di crescita. Credo che l’elemento ‘esperienziale’ sia destinato a prendere sempre più piede, soprattutto per un turismo più di prossimità e di raggio più breve, che vuole esplorare e scoprire territori meno noti, vivendo momenti autentici e unici. Yookye affronta questo mercato con un approccio efficace, che combina la componente tecnologica del machine learning con quella umana degli esperti locali.”

Piera Toppi

Circa redazione

Riprova

Milieu Edizioni, ‘Laziali Bastardi’, 50 ritratti’, di Guy Chiappaventi ed Emanuele Palucci

Milieu Edizioni Laziali Bastardi 50 ritratti di Guy Chiappaventi ed Emanuele Palucci «[…] Bastardi senza …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com