Napoli, caccia alla barca killer che ha ucciso una turista in gita in kayak

Il kayak dove si trovava la trentenne Cristina Frazzica è stato investito da una barca che lo ha rovesciato davanti a Villa Rosebery, a Posillipo. La ragazza che ha perso la vita era originaria di Voghera e si trovava a Napoli da alcuni mesi. Ora saranno fondamentali le informazioni rese dall’avvocato superstite per fare luce sulla tragedia avvenuta ieri pomeriggio. Intanto gli investigatori hanno esteso a tutto il Golfo del capoluogo campano le ricerche del natante che ieri pomeriggio ha investito i due. Dopo l’incidente della donna si sono subito perse le tracce, verosimilmente già gravemente ferita dall’impatto. L’uomo invece è rimasto a galla ed è stato soccorso poco dopo da un altro natante dal quale è poi partito l’allarme. Secondo le prime informazioni il kayak sarebbe stato investito da un natante non meglio identificato che da nord procedeva verso Sud, probabilmente in direzione degli attracchi partenopei di Mergellina e Napoli. Ma non si esclude che fosse diretto anche ai moli più a Sud del capoluogo.

Circa redazione

Riprova

Scossa di terremoto di magnitudo 3.5 in mare nel Riminese

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 è stata registrata alle 23.03 sulla costa romagnola, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com