Milena Cecchetto: “La prostituzione esiste ed esisterà sempre, meglio le case chiuse”

Secondo  il sindaco di Montecchio, Milena Cecchetto, “la prostituzione esiste ed esisterà sempre”. L’esponente della Lega, invece di cercare di combattere e debellare questo fenomeno, anche in qualità di donna e quindi, in teoria, più sensibile ai problemi di queste, ha ben pensato di creare delle case chiuse. Il primo cittadino, non ha cercato di aiutare tutte le povere donne che, sfruttate e spesso anche picchiate, ogni giorno ed ogni notte ‘lavorano’ in strada, ma ha soltanto pensato di ricreare i vecchi ‘bordelli’ di una volta, dove tutti sapevano cosa si facesse lì dentro ma nessuno ne parlava. “Il fenomeno della prostituzione di strada è difficile da contrastare, per risolverlo occorre ripensare alle case chiuse- ha annunciato in una disposizione, la leghista”, quindi, secondo la Cecchetto il problema reale della prostituzione non è lo sfruttamento delle donne ma, il luogo dove gli sfruttamenti avvengono. “Il provvedimento delle ordinanze non risolve il problema, cerca solo di arginarlo e contrastarlo”. “Occorre invece arrivare – spiega la Cecchetto – alla creazione di luoghi specifici dove siano garantite le buone condizioni igieniche e sanitarie, dove l’esercizio non nasconda fenomeni di illegalità, di schiavitù e sfruttamento dei minori”. Proprio in questi giorni il Comune di Montecchio ha firmato il rinnovo fino al 30 aprile dell’ordinanza in cui vieta la prostituzione per strada, che prevede multe per ‘lucciole’ e clienti di 500 euro. Sulla riapertura delle case chiuse il primo cittadino di Montecchio Maggiore invita a “riprendere i due disegni di legge che giacciono in Senato in attesa dell’approvazione del Parlamento, forse così troveremo il modo giusto per risolvere un problema smettendo di chiudere gli occhi e imparando dal resto d’Europa”. Gli agenti della polizia locale durante lo scorso fine settimana hanno già eseguito i primi controlli, consegnando a titolo informativo e preventivo alle prostitute copie dell’ordinanza. Dal prossimo fine settimana scatterà la tolleranza zero, nei confronti sia delle prostitute che dei clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com