Il logo dell'Agenzia delle Entrate, Roma, 1 febbraio 2018. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Dove si evadono più tasse in Italia: la classifica delle regioni

Quali sono le regioni d’Italia dove si evadono più tasse? Lo rivela un rapporto della Cgia di Mestre, basato sui dati forniti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e da Istat, relativi alle dichiarazioni dei redditi dell’anno 2020. Il mancato gettito tributario a livello nazionale si aggira intorno ai 90 miliardi di euro. I dati mostrano alcune differenze a seconda delle varie zone del Paese: nel Nord Ovest e nel Nord Est, per esempio, il peso dell’economia non osservata sul Pil è di poco superiore al 9%, mentre al Centro la percentuale sale fino al 12% e nel Mezzogiorno raggiunge il 16,8%.

Secondo quanto stimato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, nel 2020 la differenza tra le imposte effettivamente incassate dalle amministrazioni fiscali e quelle che si incasserebbero in un regime di perfetto adempimento è sceso a 89,8 miliardi, di cui 78,9 ascrivibili al mancato gettito tributario, mentre i restanti 10,8 all’evasione contributiva.

Marche

Al decimo posto nella classifica delle regioni d’Italia dove si evadono più tasse troviamo le Marche, con l’economia non osservata che pesa sul Pil per il 13,1%. In base ai dati del Mef e di Istat, relativi al 2020, dopo le Marche troviamo la Toscana, la Liguria, il Lazio e la Valle d’Aosta.

Abruzzo

L’Abruzzo è la nona regione italiana dove nel 2020 sono state evase più tasse: lo rivela il rapporto della Cgia di Mestre basato sui dati del Ministero dell’Economia e della Finanza e quelli Istat. Gli abruzzesi, ogni 100 euro di gettito incassato, ne hanno evasi 14,9.

Umbria

Posizione numero otto per l’Umbria, dove nel 2020 sono state evase tasse per 1,358 milioni di euro. Il peso dell’economia non osservata sul Pil in Umbria è del 13,7%, mentre ogni 100 euro di gettito incassato, l’importo evaso è stato di 15,5 euro.

Basilicata

I dati forniti da Istat e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, relativi all’anno fiscale 2020, rivelano che la Basilicata è la settima regione italiana dove si evadono più tasse.

Molise

Al sesto posto nella graduatoria riservata alle regioni italiane dove si evadono più tasse troviamo il Molise: nel 2020 ogni 100 euro di gettito incassato sono stati evasi 17,4 euro.

Sardegna

Indicata come una delle migliori località dove andare in vacanza in Italia secondo il Washington Post, la Sardegna viene inserita al quinto posto nella classifica delle regioni italiane dove si evadono più tasse, in base al rapporto della Cgia di Mestre sui dati Istat e del Mef.

Sicilia

La Sicilia è diventata una delle destinazioni preferite dai turisti milionari per le vacanze: il rapporto della Cgia basato sui dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze e di Istat la piazza al quarto posto nella classifica delle regioni d’Italia dove si evadono più tasse.

Puglia

Sul gradino più basso del podio nella graduatoria che rivela quali sono le regioni italiane dove si evadono più tasse, secondo i dati dell’anno fiscale 2020, troviamo la Puglia, inserita in terza posizione. La Puglia vanta alcune località inserite tra le dieci destinazioni più cercate per le vacanze del 2023 dagli italiani.

Campania

C’è la Campania al secondo posto nella classifica delle regioni italiane dove nel 2020 sono state evase più tasse: lo rivela il rapporto della Cgia di Mestre su dati Istat e Mef.

Calabria

In prima posizione nella classifica delle regioni d’Italia dove si evadono più tasse troviamo la Calabria: la graduatoria si riferisce ai dati forniti dall’Istate e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, relativi all’anno fiscale 2020.

Circa Redazione

Riprova

Terza edizione ”Next Gen Summer School”: cresce l’ecosistema dei partner, 11 borse di studio erogate. L’Assessore Filippelli: “Modello vincente da esportare, aziende e giovani protagonisti”

È stata presentata presso la sede della Fondazione Saccone a Montecorvino Pugliano la terza edizione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com