Pier Luigi Bersani nell'Aula della Camera durante la discussione generale sul complesso degli emendamenti al ddl sul testamento biologico, Roma, 28 marzo 2017. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

Compagni che cambiano. Così come con discreta evidenza cambia Pier Luigi Bersani, ex segretario del Pd e ora tra i leader di Articolo Uno. Cuore rosso, di sinistra, un lungo passato nel partito Comunista italiano. Eppure, come detto, le cose cambiano e così cambiano anche le persone. Dalla fabbrica e dal movimento operaio all’alta moda.

Già, perché è questa in estrema sintesi la parabola di Bersani riassunta in un paio di fotografie davvero sorprendenti pubblicate su Dagospia. Come si è imborghesito, il presunto smacchiatore di giaguari, il premier mancato, l’uomo della clamorosa non-vittoria del Pd nell’ormai lontanissimo 2003.

Infatti il sito di Roberto D’Agostino scodella due fotografie che mostrano Bersani pizzicato nel lussuosissimo negozio di Louis Vuitton a Roma, a fare spese, compere e regali. Nel dettaglio, un voluminoso regalo. E chissà per chi è, quel costosissimo presente. E insomma, come fa notare Dago, le immagini stridono un poco con quell’immagine che Bersani cerca da sempre di offrire di se stesso, ovvero quella del difensore dei ceti popolari, quella del politico in prima linea contro le disugaglianze. “Come pensa che la prendano questa foto le persone che vivono situazioni di disagio?”, commenta tagliente Dagospia. “Alla faccia della sinistra del popolo”, aggiunge Dago.

Circa Redazione

Riprova

Beni confiscati alla mafia, un altro terreno assegnato al Comune di Caltagirone

L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, dopo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com