TECNOCASA. IL MERCATO IMMOBILIARE NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

Il Gruppo Tecnocasa è presente nella Repubblica di San Marino con un’agenzia affiliata attiva dal 2002 e continua a crescere con la presenza del titolare coadiuvato da 7 risorse. Da gennaio 2024 in una nuova sede che si sviluppa su due piani, situata a Fiorina in posizione geograficamente centrale nella Repubblica.

La domanda immobiliare è costituita essenzialmente da giovani coppie o famiglie alla ricerca della prima casa con un budget che oscilla tra 180.000 € e 250.000 €. La tipologia più richiesta è il trilocale. “Dal punto di vista dell’offerta immobiliare – spiega Alessandro Chezzi, Affiliato Tecnocasa Rep. San Marino – sul mercato si trovano molti appartamenti e qualche soluzione semindipendente come bifamiliari o villette a schiera con un valore che va dai 160 ai 250.000 € per gli appartamenti e oltre i € 250.000 per le soluzioni bifamiliari e a schiera. Da qualche anno sono sempre più disponibili soluzioni indipendenti da ristrutturare completamente, come fabbricati rurali e case campagna di piccole metrature”. In aumento la disponibilità di terreni agricoli di grandi dimensioni, anche di più ettari.

Le zone più richieste da chi acquista sono le più servite, come il castello di Borgo Maggiore, Domagnano e Serravalle; un discorso a parte, essendo patrimonio dell’UNESCO, riguarda il centro storico di San Marino.

“Chi vuole investire nell’immobile può optare per due soluzioni – afferma ancora Chezzi – comprare abitazioni più grandi a costi minori nei castelli secondari come Chiesanuova, Faetano, Montegiardino oppure scegliere i castelli più serviti come Serravalle, Borgo Maggiore o Domagnano dove, in caso di vendita, può spuntare prezzi più elevati”.

Si intensifica sul mercato delle locazioni l’aumento della domanda e la mancanza di offerta di immobili determina un aumento esponenziale dei canoni di locazione. Chi cerca una soluzione in locazione è ormai disposto a spostarsi su tutto il territorio mentre fino a poco fa si prediligevano le zone più servite.

Dal 2017 sono entrate in vigore diverse leggi che hanno permesso l’apertura del mercato immobiliare sammarinese all’Italia e al resto del mondo.

Ormai sono 5 le possibilità di acquistare casa a San Marino:

Residenza elettiva: con un investimento su un immobile residenziale di un minimo di € 500.000,00 si può ottenere la residenza Sammarinese.
Residenza economica: specifica per gli imprenditori che, per avere la residenza in Repubblica, oltre ad un piano occupazionale, devono investire almeno 75.000 € in un immobile di tipo residenziale o commerciale; investimento che dovrà essere di 150.000 € dopo 2 anni.
Casa Vacanza: si può comprare senza limite di spesa e con un’imposta del 3,9% sul valore del compravenduto; tuttavia, in questo caso non si può eleggere qui il domicilio.
Residenza per i frontalieri: È ormai possibile, per un italiano o residente in Italia che lavora a San Marino da almeno 15 anni con un contratto a tempo indeterminato e senza sospensione di lavoro di più di 15 giorni tra un impiego e l’altro di richiedere la residenza in Repubblica. Saranno accettate 20 richieste ogni anno.
Residenza atipica: quest’ultima possibilità di ottenere la residenza è riservata ai cittadini con capitale elevato.
Al momento la domanda di richieste per la residenza atipica per i pensionati è quella più importante.

Fonte: Gruppo Tecnocasa

Circa Redazione

Riprova

Dal Trentino nessuna risorsa per la gestione della pista di Cortina

Nessuno schema di accordo adottato dalla Provincia di Trento così come non risulta sia stata …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com