Rapporto deficit-Pil a 2,7%, in calo dello 0,8% rispetto al 2010

Il rapporto tra deficit e Pil, nel terzo trimestre del 2011, ha raggiunto un  livello del 2,7%, inferiore di 0,8 punti percentuali sullo stesso periodo del 2010 (era al 3,5%). Lo rileva l’Istat diffondendo i dati grezzi sull’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche. E’ il miglior dato dal terzo trimestre del 2008.
Nei primi nove mesi 2011 il rapporto tra deficit e Pil è stato pari invece al 4,3%, inferiore di 0,3 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2010 (era al 4,6%). Lo comunica l’Istat diffondendo i dati grezzi sull’indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche. E’ il miglior dato dai primi nove mesi del 2008.

Nel terzo trimestre 2011, le entrate totali sono aumentate in termini tendenziali dell’1,4% mentre la loro incidenza sul Pil è stata pari al 43,7%, in lieve riduzione rispetto al 43,8% del corrispondente trimestre del 2010. Lo rileva l’Istat aggiungendo che nei primi nove mesi del 2011 le entrate totali sono aumentate in termini tendenziali dell’1,6%, l’incidenza sul Pil è stata pari al 43,2%, lo stesso valore registrato nel corrispondente periodo del 2010

Circa redazione

Riprova

ANNIVERSARIO DELL’AUTONOMIA SICILIANA, ANCI SICILIA: ”DOPO LE ELEZIONI SI AVVIINO INIZIATIVE CONCRETE PER UNA PIENA ATTUAZIONE DELLO STATUTO”

“Ancora una volta a quasi 80 anni di distanza dall’approvazione dello statuto Siciliano, di fronte …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com