Parma. 4 arresti per corruzione e peculato, in manette anche ex sindaco Pietro Vignali

Questa mattina 4 provvedimenti di custodia cautelare ai domiciliari, sono stati eseguiti dalle forze dell’ordine di Parma. A finire in manette sono stati:  l‘ex sindaco del Comune di Parma, Pietro Vignali,  l’ex presidente del Cda e consigliere delegato di ‘ Holding Spa’ e ‘Alfa Spa’, Andrea Costa, il vicepresidente di ‘Iren Mercato Spa’, ex coordinatore provinciale Pdl a Parma, Luigi Giuseppe Villani e l’editore, consigliere e presidente del Cda della società  ‘Iren Emilia Spa’, Angelo Buzzi. L’accusa per questi è di: corruzione e peculato. A seguito dell’operazione, i finanzieri hanno anche sequestrato beni per circa 3.5 milioni di euro, su disposizione del gip. Si tratta di beni mobili e immobili intestati e o riconducibili agli arrestati. Nel corso delle articolate indagini, che sono state eseguite anche attraverso l’approfondito esame di documentazione bancaria, contabile ed extra contabile, nonché attività di natura tecnica, è stato appurato che gli indagati hanno tenuto costantemente, nel corso di più anni, una ‘condotta fraudolenta finalizzata ad accumulare ingenti ricchezze da destinare ad usi strettamente privati’. Tra le altre cose il denaro accumulato illegalmente, secondo quanto ricostruito dalle fiamme gialle, sarebbe stato usato tra le altre cose per il finanziamento della campagna elettorale per le elezioni amministrative di Parma del 2007, per la fidelizzazione della popolazione parmense e non a un particolare movimento politico anche al fine di una eventuale candidatura alle successive elezioni politiche nazionali e al controllo della stampa locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com