Ocse: Italia in recessione, ripresa a fine 2013

L’Italia è in piena recessione. A causare tale situazione, la debolezza generale dell’economia europea e le conseguenze immediate delle misure di consolidamento fiscale. Secondo le stime dell’Ocse, la ripresa potrebbe cominciare a fine 2013, mentre durante tutto il prossimo anno, il prodotto interno lordo calerà dell’1,7% nel 2012 e dello 0,4% nel 2013. Lo afferma l’Ocse nell’Economic Outlook.

“La crisi nell’eurozona è diventata più seria recentemente, e resta la più importante fonte di rischio per l’economia globale”. Nel 2012 il Pil dell’eurozona si contrarrà dello 0,1%. Lo stima l’Ocse, nel suo Economic Outlook. In particolare, il Pil sarà stabile nel 1/o trimestre, subirà un calo dello 0,3% nel 2/o e tornerà a crescere nel 3/o e 4/o, rispettivamente dello 0,3% e 0,7%.

Circa redazione

Riprova

COMMERCIALISTI: APPROFONDIMENTO SUGLI STRUMENTI EUROPEI PER SOSTENERE LA RIPRESA DALLA PANDEMIA

Il Consiglio e la Fondazione Nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato l’informativa periodica “Attività Internazionale”, una analisi approfondita …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com