No al bilinguismo, scontri a Vukovar

Prime proteste questa mattina a Vukovar, nell’est della Croazia, dopo le prime tabelle bilingui. Le scritte in caratteri latini e in cirillico, sono state poste sugli edifici pubblici. Alla vista alcune decine di manifestanti appartenenti ad associazioni di veterani di guerra croati e organizzazioni di destra hanno prontamente bloccato l’operazione. Ha preso il via in questo modo polemico e controverso l’introduzione del bilinguismo, ovvero dell’uso pubblico della lingua croata e di quella serba, quasi identiche, ma scritte la prima in caratteri latini e l’altra in cirillico, nella città che nel 1991 fu teatro di una delle più sanguinose battaglie tra serbi e croati durante la guerra per l’indipendenza della Croazia da Belgrado. Il primo edificio ad ospitare le tabelle bilingui è stata la questura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com