M5S, scoppia la grana restituzioni

M5S, scoppia la bomba restituzioni: il tesoriere spedisce la cartella esattoriale ai “morosi”: in 4o pronti a fuggire. La polveriera M5S rischia di saltare in aria. Lo dicono le chat infuocate dal tema delle restituzioni tornato negli ultimi giorni nel centro del mirino dei grillini. E che oggi, dopo una veemente comunicazione del tesoriere Claudio Cominardi – una sorta di intimo di sfratto o, meglio: un’anticipazione sul prossimo, possibile esodo – che mette gli attivisti insolventi spalle al muro. Già, perché nelle ultime ore i parlamentari “morosi” hanno ricevuto una vibrante esortazione a saldare il “debito”, con tanto di riepilogo della situazione personale di ogni eletto in merito ai versamenti. E così, mentre qualcuno lamenta presunti errori nel calcolo degli addebiti che gli vengono richiesti, c’è anche qualcun altro che, come riferisce La Presse, legge la mossa del tesoriere grillino come una sorta di «cartella esattoriale, stile Equitalia». Uno scacco matto che potrebbe far saltare schemi e scacchiera… E torna puntuale lo spettro di una fuga di massa dal gruppo grillino. «Di questo passo, decine di eletti abbandoneranno il gruppo», è l’osservazione fatta da un esponente M5S. Tanto che c’è chi addirittura chi arriva a parlare di 40 parlamentari pronti a fare le valigie. Una grana che rischia di complicare per il M5S la prossima, delicata partita per l’elezione del Presidente della Repubblica. E non solo. Nella mail inviata dal tesoriere si chiede ai parlamentari non regola di saldare le mensilità relative al contributo di 1.000 euro al partito. E a quello per le restituzioni da 1.500 euro. Ma in alcuni casi vengono reclamati anche il versamento di 300 euro per le “piattaforme tecnologiche”. E le “restituzioni per la collettività” prima di aprile 2021, non ancora effettuate. Inoltre, viene chiesto agli eletti di versare gli accantonamenti “ante aprile 2021” e di rendicontare le spese effettuate. «Con questa mail scoppierà tutto. C’è gente pronta a uscire dal gruppo già la prossima settimana», scrive un parlamentare lanciando l’allarme.

Circa Redazione

Riprova

Ministero del Lavoro: ‘Interventi e misure di contrasto alla povertà lavorativa in Italia’

In una conferenza stampa tenuta Il 18 gennaio, il ministro Andrea Orlando e Andrea Garnero …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com